Jonathan Van Ness in Italia credo che pochi sappiano chi sia. È un parrucchiere americano, podcaster e personaggio televisivo noto per la parodia della serie web Gay of Thrones, andato in onda per 4 anni dal 2013 e come esperto di cura della serie Netflix di QueerEye arrivata alla sua terza edizione.

Pur essendosi dichiarato omosessuale fin dai tempi della scuola, vittima di bullismo, usava l’umorismo come strategia di coping per far fronte a questa situazione.

Si può quindi dire che lo spettacolo lo abbia trasformato, ed è quindi stato un bene, complimenti per l’evoluzione, la notorietà, le crescita interiore non solo lavorativa.

Jonathan Van Ness, davvero questa trasformazione aveva necessità di incrociare un paio di scarpe con tacchi altissimi quando sotto sotto indossi classici boxer da uomo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *